Monte Cocuzzo, 87040 Mendicino CS
Mappa

Tappa Sul Monte Cocuzzo, a 1.500 metri di altezza sull’Appennino meridionale, in collaborazione con il Festival Radicamenti organizzato e promosso dal Comune di Mendicino.

Dalle 14:00 sul palco la bellissima voce di Violante Placido

Dalle 15:30 arriva il duo che incanta le platee internazionali, grazie alla potenza vocale di Petra  Magoni e le note di contrabbasso di Ferruccio Spinetti ovvero i MUSICA NUDA.

Area food a cura di G.A.L. SILA

MUSICA NUDA. Un incontro fortuito voluto dal destino quello tra Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, duo che risponde al nome di Musica Nuda. Cantante solista con all’attivo già quattro album, nel gennaio 2003 Petra Magoni aveva in programma un mini-tour in alcuni piccoli club della “sua” Toscana con un amico chitarrista. Proprio il giorno del loro primo concerto, quest’ultimo si ammala. Petra, invece di annullare la data, chiede a Ferruccio, già contrabbassista degli Avion Travel, di sostituirlo all’ultimo minuto. Il concerto ottiene un tale successo che i due protagonisti di questo “Voice’n’bass” combo, nel giro di qualche settimana, mettono insieme un intero repertorio composto dalle canzoni che più amano e di slancio registrano in una sola giornata il loro primo album “Musica Nuda”, titolo che darà poi il nome anche al loro duo.

In dodici anni di intensa attività concertistica in tutto il mondo, Musica Nuda ha collezionato riconoscimenti prestigiosi vantando nel proprio palmarès la “Targa Tenco 2006” nella categoria interpreti, il premio per “Miglior Tour” al Mei di Faenza 2006 e “Les quatre clés de Télérama” in Francia nel 2007. Nel corso degli anni, Ferruccio e Petra hanno portato il loro progetto in giro per il mondo, riuscendo a raggiungere anche spazi prestigiosi tra cui l’Olympia di Parigi, l’Hermitage di San Pietroburgo. Inoltre, sono stati ospiti del Tanz Wuppertal Festival di Pina Bausch e, sempre in Germania, hanno aperto i concerti di Al Jarreau.

Nel marzo 2014 sono stati gli unici ospiti musicali della “Giornata Mondiale del Teatro” che si è celebrata all’interno del Senato della Repubblica, alla presenza del Presidente Pietro Grasso.

In 12 anni Petra e Ferruccio hanno realizzato più di 1000 concerti, prodotto sei dischi in studio, due dischi live e un dvd.

violante_placido

VIOLANTE PLACIDO inizia nell’intimità della sua stanza ad armeggiare con la chitarra nel 1998.

Negli anni seguenti scrive canzoni e la chitarra diventa sua compagna di viaggio anche sui “set” dei film ai quali lavora; A Pescara, con la produzione artistica di Giulio Corda e Paolo Bucciarelli (ex Giuliodorme) – amici anche nella vita – realizza il suo primo album Don’t be shy che contiene anche due canzoni in italiano. Il disco, con il singolo Still I, esce nel 2006 per la Benka/N3 Music, a cui fanno seguito un tour nazionale ed il secondo singolo How to save your life. Successivamente duetta con Bugo nel singolo “Amore mio infinito”. Per Il film “Il grande sogno” di Michele Placido, realizza la cover, voce e chitarra – insieme a The Niro – di Suzanne di Leonard Cohen. Nel 2011 duetta con Mauro Ermanno Giovanardi interpretando con lui la storica Bang Bang inclusa nell’album “Ho sognato troppo l’altra notte”; Giovanardi, oltre a ciò, la invita in alcune date del suo tour, condividendo il palco anche nello storico Blue Note di Milano.

Tra le altre partecipazioni,Viola nel 2012 con la complicità di Guna (ex Giuliodorme), consegna al sito di Horror Channel la cover ed il videoclip (regia di Massimiliano D’Epiro) di Falling, per contribuire a celebrare il 21° anniversario di Twin Peaks  (la serie televisiva firmata da David Lynch) in Italia; la ritroviamo anche in  Icarus – brano incluso nell’ultimo album della Casa del Vento. Sempre nel 2012 parte per il tour – Nel Mentre Live – con LeLe Battista.Un tour nel quale duetta insieme a Lele Battista e suona alcuni brani che andranno poi nel suo ultimo disco Sheepwolf.  Partecipa al Jack on Tour 2012 (Roma + Milano) insieme ad un insolita band composta da grandi nomi della scena rock italiana Sergio Carnevale ex BLUVERTIGO, Roby Dellera -AFTERHOURS, Federico Poggipollini -LIGABUE e Megahertz -VERSUS, e duetta con Roy Paci. All’inizo del 2013 entra definitivamente in studio per la registrazione del suo secondo album SHEEPWOLF che vede la collaborazione di Alessandro Gabini – Gaben in veste di produttore artistico con la collaborazione di LeLe Battista, e Leziero Rescino (Amor Fou). Partecipa al Concerto di Natale,  condividendo il palco – tra gli altri – con artisti del calibro di Al Jarreau e Skye dei Morcheeba. Sempre in questo periodo è stato presentato Evil Things – Cose Cattive, la pellicola prodotta da Luca Argentero dove Viola compare nell’o.s.t. con un brano da lei scritto e interpretato, intitolato Hey Sister, che arriva nelle cinquine dei Nastri d’argento.

A metà maggio 2013 esce il video/singolo We Will Save The Show  che anticipà il secondo album di  VIOLA -Sheepwolf- pubblicato da Mescal e nei primi giorni di Settembre 2013 in contemporanea con il disco, esce il secondo video/singolo in italiano Precipitazioni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+