Lago Arvo, Provincia di Cosenza
Mappa

Ospite nella suggestiva cornice del lago Arvo, Remo Anzovino, compositore audace e unico, sublime pianista e avvocato penalista.

REMO ANZOVINO è considerato da critica e pubblico uno dei massimi esponenti della musica strumentale contemporanea. Il suo linguaggio abbatte gli steccati di genere facendo dialogare riferimenti musicali e musicisti diversissimi nell’unico obiettivo: emozionare e raccontare il tempo che viviamo. Nella sua carriera ha pubblicato quattro album d’inediti in studio, uno dal vivo, registrato all’Auditorium Parco della Musica di Roma, che fotografa il suo essere anche un grande performer live, e l’ultimo speciale progetto dedicato a Pier Paolo Pasolini. Le sue melodie entrano dritte nel cuore coniugando qualità e immediatezza, le più importanti trasmissioni televisive di qualità (Ballarò, Otto e Mezzo, etc.) e i più importanti brand commerciali (Alitalia, Bulgari, etc.) ne fanno man bassa.

Nel 2013 la sua composizione “Suite for Vajont (9 ottobre 1963)” è stata riconosciuta dalla Fondazione Vajont come musica ufficiale del ricordo di quel disastro ed è stata insignita in Campidoglio il 7 ottobre scorso, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il Premio Anima sezione musica “per il contributo significativo dato al senso dell’etica e della responsabilità nel nostro Paese”.

Nel 2015 ha pubblicato “L’Alba dei Tram”, un progetto speciale che ha unito alcuni grandi artisti di fama internazionale, come Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, il Premio Tenco 2015 Mauro Ermanno Giovanardi, la Prima Viola de La Scala Danilo Rossi, l’Orchestra d’Archi Italiana, l’attore Lino Capolicchio e il fotografo Dino Pedriali, per rendere omaggio al più grande intellettuale del 900 italiano e non solo, Pier Paolo Pasolini.  L’album è divenuto anche la colonna sonora del docufilm ‘Pasolini maestro corsaro’, di Emanuela Audisio, giornalista di Repubblica, premiato con il Nastro d’argento per la sezione documentari.

Attualmente Anzovino è al lavoro in studio sul suo quinto album di inediti che sta registrando tra Tokyo, Parigi e Londra e vedrà la luce il prossimo autunno. Nel frattempo, Anzovino è stato grande protagonista all’Arena di Verona lo scorso 11 maggio esibendosi in apertura ai 2Cellos ed è stato uno degli attori principali del festival “Piano City” il 21 maggio a Milano.

È stato infine scelto dalla Rai come ospite musicale della 70esima edizione del Premio Strega, il più importante premio letterario italiano che si è tenuto lo scorso 8 luglio all’Auditorium Parco della Musica di Roma ed è andato in onda in diretta su Rai 3. Anzovino ha suonato dal vivo le sue musiche costruendo una vera e propria colonna sonora per raccontare i 70 anni dello Strega e dell’Italia. Ha inoltre duettato con la cantante jazz Chiara Civello rivisitando il celebre brano “Senza fine” di Gino Paoli.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+