Il 21 novembre ricorre la “Giornata Nazionale degli Alberi”, riconosciuta ai sensi dell’art. 1 della Legge n. 10 del 14/01/2013, per la promozione, attraverso la valorizzazione e la tutela dell’ambiente e del patrimonio arboreo e dei boschi, di politiche di riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero nella cultura italiana e la vivibilità degli insediamenti urbani.
Gli alberi rappresentano un valore inestimabile per l’umanità, sono custodi della nostra memoria e fonte di risorse preziose, sono elementi fondamentali dell’ecosistema che contribuiscono a contrastare l’inquinamento ambientale e a migliorare la qualità della nostra vita.
L’albero è il simbolo di un millenario rapporto tra l’uomo e la natura, fatto di rispetto e armonia.
La Sila Suona Bee, in virtù di un impegno assunto nei confronti dell’Ente Parco Nazionale della Sila ed in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di  Spezzano della Sila, ha promosso “la Festa dell’Albero” presso la stazione dismessa di Camigliatello, la località silana che da due anni accoglie il Festival.
Una giornata che ha visto la partecipazione attiva delle scuole elementari nel piantare in terra uno dei 100 alberi acquistati, il germoglio di un nuovo modo di vivere la musica e l’ambiente. 
Due i momenti musicali previsti con la “ Resistenza Gastrofonica Viaggiante”,  cibo sentimentale e musica  con Paola Scialis  e Stefano  Cuzzocrea e degustazioni a cura del Gal Sila Autentica.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+