Concerto per il Demone Meridiano

“Questo concerto nella radura del Monte Curcio nel primo pomeriggio, nel giorno dell’equinozio d’autunno, quando giorno e notte arrivano al pareggio, vuole ricordarci il mistero e la sacralità del meriggio, del tempo e delle stagioni”

– Vinicio Capossela – 

Autore e compositore tra i più apprezzati nel panorama musicale internazionale, Vinicio Capossela ha realizzato un concerto ad hoc in chiave acustica pensato e strutturato per le atmosfere de #lasilasuonabee.
Il “Concerto per il Demone Meridiano” ha avuto inizio alle ore 15.00 in punto. Se meridiano è l’ora di inizio della manifestazione, meridiano è anche il demone che appare nell’ora del mezzogiorno; momento in cui avviene l’incontro simbolico tra le divinità benefiche della luce e quelle minacciose delle tenebre. Ma meridiano è anche il punto in cui l’uomo comprende il senso stesso del proprio cammino e accetta il continuo contrasto tra il nemico esterno e quello interno, vivendo le cose per ciò che realmente sono.
Ad accompagnare Capossela lungo questo percorso sono stati i musicisti cretesi Lambis Xylouris (oud, boulgari) e Konstantinos Skoulas (lira cretese), affiancati dai maestri italiani Vincenzo Vasi (theremin, campionatori, percussioni), Alessandro Asso Stefana (chitarra), Gavino Murgia (aulofoni) e il calabrese Francesco Loccisano (chitarra).
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+